logo Fabrique Du Cinema
Home Stefania Covella

Stefania Covella

Cosa farebbe Billy Wilder? Da Il frutto proibito a L’appartamento

Nel corso de Il Cinema ritrovato a Palermo st...

Ridley Scott: da I duellanti a Blade Runner

I replicanti, i cartelloni pubblicitari digit...

Alberto Viavattene. Uno storyteller diviso tra videoclip, horror e Sorrentino

Alberto Viavattene è un giovane regista torin...

Rossella Inglese. L’età del consenso

Rossella Inglese dà ai suoi corti dei nomi femmin...

Charlie Chaplin: Il monello tra un sorriso e, forse, una lacrima

Bombetta, baffetti e bastone da passeggio, pa...

Terrence Malick e La rabbia giovane, on the road per le Badlands

Terrence Malick è considerato il J. D. Salinger del cinema: ha conc...

La commare secca e la poetica contaminata di Bernardo Bertolucci

Gli anni ’60 sono un periodo di svolta per il cinema italiano, si s...

La bella vita di Paolo Virzì, tra triangoli amorosi e Notti magiche

Al cinema l’ultimo film di Paolo Virzì, Notti magiche, si classific...

Accattone di Pier Paolo Pasolini, intellettuale corsaro

Pier Paolo Pasolini è stato un intellettuale corsaro, come i suoi s...

80 anni di Pupi Avati: Balsamus, l’uomo di Satana

Giuseppe Avati, noto come Pupi: così lo chiama la madre e poi il mo...

Piu popolari