logo Fabrique Du Cinema
Home Stefania Covella

Stefania Covella

Martina Scarpelli, se il cibo è un demone

Una delle voci più brillanti della sua generazione Martina Scarpel...

Damiano Giacomelli: il mio cinema “provinciale”

Damiano Giacomelli, filmmaker lontanto dalle mode Dopo studi itine...

Marco Pellegrino e Luca Jankovic. Moths to Flame

A cinquant’anni dal primo passo sulla Luna, Moths to Flame rende om...

Cosa farebbe Billy Wilder? Da Il frutto proibito a L’appartamento

Nel corso de Il Cinema ritrovato a Palermo st...

Ridley Scott: da I duellanti a Blade Runner

I replicanti, i cartelloni pubblicitari digit...

Alberto Viavattene. Uno storyteller diviso tra videoclip, horror e Sorrentino

Alberto Viavattene è un giovane regista torin...

Rossella Inglese. L’età del consenso

Rossella Inglese dà ai suoi corti dei nomi femmin...

Charlie Chaplin: Il monello tra un sorriso e, forse, una lacrima

Bombetta, baffetti e bastone da passeggio, pa...

Terrence Malick e La rabbia giovane, on the road per le Badlands

Terrence Malick è considerato il J. D. Salinger del cinema: ha conc...

La commare secca e la poetica contaminata di Bernardo Bertolucci

Gli anni ’60 sono un periodo di svolta per il cinema italiano, si s...

Piu popolari